WORDS

2017

Redenzione
Quando muore un infame, tutti lo osannano tutti lo esaltano
Quando muore un infame, tutte lo osannano tutte lo esaltano
Memoria corta compassione e pietà dell’aldilà
Strumenti di redenzione, strumenti di riabilitazione

Rientrare dalla porta dalla quale si era usciti senza volerlo
Dopo aver infangato la memoria di compagne e compagne
C’è qualcuno che lo fa solo per avere il consenso delle masse
Solo perchè poeta e filosofo incompreso dagli estremisti/e

Realtà Finzione Parole Falsità

Frustrazione
Corpi frustrati dalla società
Stili di negazione del sorriso
Continua obbedienza al sistema
Regole a cui sottomettersi

Rabbia e lotta, concetti essenziali
Per non affliggersi, a momenti statici

Sudditi dei signori del potere
Preferite passività e indifferenza
Morte del tuo pensiero
Senza lottare ti arrendi

Frustrazione, Impedimento
Limitazione della tua espressione

E rimani così un ingranaggio perfetto
Di una macchina consumata per consumare
Sprechi energie e sprechi tempo
Per la produzione e per il consumo

Sprechi energie e sprechi tempo
per la produzione e per il consumo

Esistenza
E’ una questione di esistenza una vita passata in un angolo
E’ una questione di esistenza che a volte non riesci nemmeno a vedere

Il sistema ti violenta
E’ il sistema che ti fiacca
la tua voglia la tua capacità
le tue forze per resistere

E’ una questione di esistenza non è soltanto il buio che ci oscura il cuore
E’ una questione di esistenza non è il freddo che congela le nostre vene

Il sistema ti violenta
E’ il sistema che ti fiacca
la tua voglia la tua capacità
le tue forze per resistere

La Spinta
Spingere! spingere mille volte, spingere mille volte e ancora mille
col fare ottuso dell’idiota e il cuore limpido del sognatore

E cosa conta il dopo, conta solo il fallimento
L’ennesimo di fitte schiere, di valicabili intralci innocui
E cosa conta il dopo, conta solo il fallimento
L’ennesimo di fitte schiere, di valicabili intralci innocui

Perchè oltre, l’invalicabile buio, oltre il male antico,
c’è quello per cui vivi, o almeno lo senti da uomo libero

Fossero pure lame acuminate, profondi strapiombi ghiacciai desolati
Niente, ecco cosa, perchè nel cuore che batte fiero,
come un tamburo a scandire l’avanzata c’è tutta la tua vita,
mentre i pavidi anelano mai elemosinando pietà

Preda di solitudine e di sconforto, è li che misuri la tua libertà

DISTRUGGERE OGNI MURO – 7″ SPLIT w/RAUCHERS

Macerie
Delle galere solo macerie!

Carceri cie ed opg
tutti uguali lager di stato
finchè l’uomo ingabbierà l’uomo
noi non saremo mai liberi!

Liberi di spiegare le ali della libertà! (x2)

Ciò che si riflette nella società
è l’isolamento sia fuori che dentro
finchè non verran giù mura e sbarre
noi non saremo mai liberi

Liberi di spiegare le ali della libertà! (x2)
Delle galere solo macerie!

Sorveglianza
Appostamenti per pedinarti Intercettazioni per ascoltarti
Appostamenti per pedinarti Intercettazioni per ascoltarti

Sbirri ovunque sorveglianza stretta
strumenti del potere per monitorarti (x2)

Perquise sempre più frequenti denuncie e repressione per intimorirti Perquise sempre più frequenti denuncie e repressione per intimorirti

Ogni giorno telecamere ovunque,
per spiare e capire i tuoi movimenti

Sorvegliati speciali, loro han paura: i loro strumenti non servono con te
Sorvegliati speciali, loro han paura: i loro strumenti non servono con te

L’isolamento
Tutto ciò che mi circonda mi aliena e mi isola
la mia quotidianetà è stuprata dall’esistente
L’indifferenza dilagante
crea mancanza di fiducia!

Rinchiuso nella mia camera, qui in 4 mura
Rifletto e non so se fare Faccio e non so se fare
il dilemma mi logora e piano piano mi annienta!

Mettersi in discussione per la mia sopravvivenza
mi dà la forza di non chinarmi
Lucidità necessaria
all’annientamento dei miei schemi!

Prendo attò di ciò che è mio
di ciò che mi hanno privato
sempre qui, chiuso nella mia camera
Leggo penso, penso scrivo, scrivo leggo
ma basta tergiversare
devo colpire, devo agire
devo fare ora qualcosa!

Leggo penso, penso scrivo, scrivo leggo
ma basta tergiversare
devo colpire, devo agire
devo fare ora qualcosa!

COMPILATION BENEFIT NOTAV

Dieci Anni Dopo
Quindici anni per vetrine delle banche
assalti al carcere e alle camionette
un compagno muore dentro una piazza
altri 5 ne vengono condannati

Io devasto e saccheggio, chi mi devasta e saccheggia
Io devasto e saccheggio, chi mi devasta e saccheggia

10 anni dopo Roma è sotto scacco
altre condanne e nonostante tutto
decidiamo noi dove come e quando
portare rottura conflitto e attacco

HARDCORE NON SI COMANDA Volume IV

La Nostra Vita
Rabbia e passione è quello che noi proviamo
col nostro punk hardcore
rabbia e passione è quello che ci accomuna
nelle nostre vite
è il calore che scalda la nostra esistenza

E’ l’ardore che brucia nelle nostre idee
è l’ardore che brucia nelle nostre lotte

Mai fermarsi mai arrestarsi
sempre, portarle avanti

Sono momenti che passano veloci
un istante e tutto ci sfugge
a volte perdi tutto, anche amico
ma mai mai mai farsi scalfire

Rabbia passione calore ardore
brucia la nostra vita!

DEMO

Cospirazione
Cospirazione!
è quello a cui ardisco
Cospirazione!
è quello che tramo
Cospirazione!
io la voglio realizzare

Per lo stato credo nel dio thor
ma io non sono una zecca
ed io non sono un mangiafuoco
semmai vi mangerò col fuoco

Io voglio ardire fino alla cospirazione!

Senza
Io desolato in una valle di lacrime
prendo coscienza di me
e non mi arrendo, mi rialzo
riacciuffo la mia vita

Senza sottomissioni
senza superiori
senza sorveglianti
senza deleghe

Nessuno mai potrà dirmi
ed impormi come comportarmi
io solo dovrò stabilire
come affrontare la mia vita

A Bassa Velocità
Il furbo celerino
è entrato nel boschetto
inciampa nel cespuglio
e perde anche l’elmetto
e dopo aver passato
un brutto quarto d’ora
esce dal boschetto
ma senza la pistola

Gli sbirri della valle
gli sbirri giù in città
si beccano le pietre
se arrivano i notav

No tav! no alta velocità!

Te Stesso
L’uccisione della tua volontà
è comminata dagli obblighi
a cui sei stato assegnato

Sei nascosto dentro te
cercati!
sei estraneo di te stesso
conosciti!

Non hai più la padronanza della tua realtà
e continui ad accettare le tue false promesse

Lasciati andare senza esitazioni
risvegliati dalla tua alienazione
risveglia il tuo cervello
apri gli occhi e vivi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Comments links could be nofollow free.